2015.12 – Animatori digitali

animatore-digitaleLa locuzione è stata introdotta dal Decreto ministeriale 16 giugno 2015, n. 435, che all’art. 31, comma 2, lettera b), il quale prevede, tra l’altro, attività di formazione individuate a formare in ciascuna istituzione scolastica un animatore digitale che possa favorire il processo di digitalizzazione delle scuole nonché diffondere le politiche legate all’innovazione previste dal Piano Nazionale Scuola digitale. La locuzione è molto discutibile, ma lasciamo da parte l’analisi etimologica; l’animatore dovrebbe creare una cultura digitale all’interno di una scuola italiana farcita di docenti avanti negli anni che l’unico foglio di calcolo che conoscono è quello del Patronato al quale hanno fatto calcolare, più di una volta, il tempo residuo per andare in pensione.
Docenti che per leggere un’email chiedono tempo e devono farlo con calma, a casa, verso sera, magari avviando un computer che impiega cinque minuti a completare il boot d’avvio.
Oltre a ciò le scuole – specie quelle dell’obbligo – scontano una cronica mancanza di qualità nella connessione ad internet, dovuta a contratti economici stipulati dai comuni e senza propagazione WIFI nell’ambiente e nelle classi.

Sarà una bella scommessa.
Speriamo che il governo non si stanchi – come il nostro lettore di e.mail – e abbandoni il progetto.
Attendiamo, intanto, cappellini e trombette.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...